Problemi di organizzazione tra un italiano e una giapponese

Il viaggio in Austrialia è finito ormai da un pezzo. Ora mi trovo in Italia e ci starò da solo per qualche settimana.

Com’è stato il viaggio in Australia? Ho scritto un piccolo racconto come se fosse Hiromi a farlo….
(mi viene difficile scrivere al femminile.. ma mi viene molto più facile immedesimarmi nei pensieri di HIROMI!)



Il mese scorso sono andata con mio marito in Australia.

Mio marito ha delle idee un po’ stravaganti su come viaggiare. A differenza di noi giapponesi, che organizziamo tutto nei minimi dettagli, lui preferisce viaggiare organizzando (si fa MOLTO per dire) il viaggio giorno per giorno.
Io non ero proprio convinta di questa soluzione, ma lui sostiene che solo viaggiando in questo modo abbiamo la possibilità di conoscere tante persone e di parlare molto in inglese. Io invece, ero assolutamente convinta che un viaggio così mi avrebbe fatta solo stressare tantissimo e mi chiedevo sempre:
“MA PERCHE’ NON ABBIAMO ORGANIZZATO NIENTE DA CASA??!”. Mannaggia!

Dopo un volo comodissimo (l’aereo era completamente vuoto) che ci ha portato a Sidney, la nostra DISAVVENTURA ha inizio.

SIDNEY
All’aeroporto di Sidney mio marito ha iniziato a cercare il posto per dormire. Io mi sentivo un po’ a disagio: “ma che cavolo…perché non abbiamo prenotato almeno questo dal Giappone???!” continuavo a ripetere.
Mi sembrava di buttare via un sacco di tempo. Eravamo solo noi, lì a telefonare, per trovare un posto dove stare.
Ero nervosissima mentre lui chiamava. E gli avrei tirato volentieri un mega pizzicotto sul sedere: “ma guarda te, ma pensa te, non organizza mai un cavolo di niente e mi fa perdere tutto questo tempo!”. Che nervoso.

Finalmente riesce a trovare un Hotel molto economico. A lui non piacciono i posti lussuosi, dice sempre:”dobbiamo andare dove incontriamo tanta gente semplice a cui piace viaggiare.” Ecco, e così siamo finiti in un schifosissimo hotel!

All’uscita dell’aeroporto dovevamo prendere un pulmino che ci avrebbe portato direttamente nel nostro albergo.
Strano il metodo che utilizzano in Australia per portare le persone dall’aeroporto: dei piccoli pulmini che raccolgono tutte le persone possibili in tempo reale. Infatti stanno collegati con dei telefoni e organizzano (almeno loro) parte del trasporto mentre viaggiano. Il problema che non sai ne quando parti ne quando arrivi!

L’Hotel faceva proprio schifo, ma entrambi eravamo troppo stanchi per discutere ancora….zzzzz….

Sidney è veramente una bella città, tutta la parte da “opera House” a “the rock” è bellissima! Peccato che dovunque andiamo in vacanza piove!

Abbiamo “scalato” anche il ponte famosissimo “Harbour Bridge”. Che emozione! Siamo saliti come se fossimo andati in cima ad una montagna e faceva un freddo cane! C’era solo una piccola corda che ci teneva legati al ponte, ed in alcuni punti faceva davvero tanta paura guardare sotto di noi! Che alto! E poi, arrivati in cima, finalmente abbiamo fatto pace e ho deciso di non pensare per un po’ a cosa mi sarebbe successo nei giorni successivi.

Mi dice sempre che devo stare più calmina…. ma io sono GIA’ calmina!
Grrrrrrr….ma pensa te!


(Continua…)

Ecco le foto di Sidney!
Sidney

ps. Se siete appassionati di calcio o di disegno, un mio amico illustratore ha aperto un sito dove magnificamente riproduce i gol della storia del football. Guardatelo merita davvero!
calcioillustrato

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Non solo Japan. Contrassegna il permalink.

17 risposte a Problemi di organizzazione tra un italiano e una giapponese

  1. Marco Togni ha detto:

    Bellissimo questo racconto.

    ho visto le foto, tua moglie è carinissima!!!

  2. Fra82 ha detto:

    Quale miracolo….
    Bellissime foto, sai che ha iniziato a piovere questa settimana non è che centri qualcosa tu? 🙂

    Come va con il Japanese? Io sto facendo una scorpacciata di FanSub di Anime tipo Claymore, Serei No Moribito, Death Note….
    ma il risultato è pessimo.

    Mata chikai uchi ni aou ne

  3. Morena ha detto:

    Bentornato!
    Belle le foto…

  4. dandyna ha detto:

    mi portate con voi in giapponeeeeeeee! per favore!!!!! 😥

  5. Teo ha detto:

    @Marco: Grazie mille!

    @Fra: dai un po’ di pioggia con sto caldo fa bene. Il mio japanese è un disastro… ormai è da marzo che non tocco più un libro. Spero di riprendere presto. Di manga non capisco una mazza!

    Morena! Io Hiromi vorremmo sapere come stai? dobbiamo sentirci presto!

    @Dandyna: andiamo! 😉

  6. Tommy ha detto:

    Ci sono delle foto troppo belle. Aspetto il resto del racconto…

  7. Morena ha detto:

    Teo,ti ho scritto un m.p.!
    Ciao,ciao!

  8. Roberto ha detto:

    ciao teo complimenti bellissime foto!Una saluto a tutti e due!
    Ps.adesso vogliamo il “kodomo” italo-giapponese eh? XD XD XD

  9. Gama ha detto:

    Splendide foto e gran racconto! (poi ci dirai la reale versione di Hiromi! 😛 )

    Gama

  10. rounin ha detto:

    Belle le foto e molto interessante il racconto del viaggio da un punto di vista femminile.
    Sei un grande!!!!!

  11. chiara ha detto:

    So bene che cosa significa stare con una persona che organizza tutto nei minimi dettagli! All’inizio era pesantissimo ma…poi ho capito che,la situazione ha molti lati positivi!!!Ad esempio: durante una vacanza è molto raro che le cose vadano storte,tutto il prevedibile è già stato previsto.

  12. Josie ha detto:

    Ma siete carinissimi!

  13. chiara ha detto:

    caspita Teo…non aggiorni più il sito come un tempo.
    Vita incasinatissima???

  14. Düsseldorfer ha detto:

    AHAHAHA …ma povera donna, non sa che gli italiani sono le persone più disorganizzate dell’universo conosciuto e non? 😀

  15. Pinkerton ha detto:

    L’organizzazione delle giapponesi? Ma assolutamente no, vero Teo? Mia moglie vuole organizzare tutto due settimane prima anche se da Cremona dobbiamo andare a Piacenza, per non parlare di una serata sul lago di Garda…..la programma sei mesi prima…stammi bene!

  16. Luke ha detto:

    bellissimo questo episodio 😀

  17. Volagratis ha detto:

    Complimenti per il sito.. ottimo! Un saluto al volo 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...