Il grande caldo

sole.jpgE’ arrivato il grande caldo!

E qui quando arriva il grande caldo c’è da preoccuparsi perchè tutti (ma proprio tutti) fanno partire il climatizzatore.
Nei treni, nelle case, negli uffici, nei negozi, dappertutto, non c’è luogo che non sia climatizzato. I grandi centri commerciali iniziano a sputare grandi quantità di aria calda e di umidità (impressionante).

Andare in giro per Tokyo d’estate è una vera mazzata per la salute. Il tuo corpo deve passare in continuazione da temperature glaciali ai 40° che puoi trovare all’aperto.

Finisce che sei sempre alla ricerca del fresco artificiale.
Bello che tutti i luoghi al chiuso siano climatizzati?
Certamente, ma alla lunga è un circolo vizioso. Il ragionamento è semplice: più fa caldo più si utilizzano condizionatori, più aumenta il consumo di energia (e quindi l’emissioni di gas) più aumenta l’ effetto serra che alla fine dei conti ci porta ancora più caldo (e quindi io finisco a letto con l’influenza per gli sbalzi di temperatura!). Bel futuro!

Dicono che qui a Tokyo su alcuni palazzi hanno creato dei praticelli per diminuire il calore. Si, scelta rivoluzionaria, poi ci hanno messo due mucche qualche capretta e hanno girato il ritorno di Heidi…

Va beh lasciamo perdere.

Sono ancora un po’ rintontito da questa influenza. Negli ultimi 2 giorni sono andato ugualmente al ristorante tornando a casa devastato.
Domani mi aspetta un colloquio con un’azienda giapponese di informatica. Sinceramente non so come hanno fatto a rintracciarmi. Non so neppure che cosa hanno bisogno. E non so in che lingua si farà questo colloquio! Mi è arrivata una mail dal nulla dove avevano già prefissato tutto. Quindi l’unica cosa sicura è che ci sarà da divertirsi!

Vado a preparare i biglietti da visita, stavolta non li devo dimenticare!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in About Japan. Contrassegna il permalink.

10 risposte a Il grande caldo

  1. tommy ha detto:

    In bocca la lupo!!!

  2. Sakumi ha detto:

    L’aria condizionata a tutto spiano non è il massimo per la salute e a me viene sempre mal di schiena quando me la sparano addosso… ci vorrebbe una via di mezzo (^^’
    Dai andrà tutto bene al colloquio… In bocca al lupo!

  3. omarameo ha detto:

    Anche qua a Milano, tra ufficio, treni e navette bisogna lottare con l’aria condizionata!!!
    Incredibile: ho dei colleghi che hanno la bocchetta dell’aria aperta a manetta a mezzo metro dalla loro schiena e riescono a lavorare tranquillamente, ma come cazzo fanno???
    Io sono a 3m da loro e sento quasi freddo, allucinante!!!
    Come controaltare, appena usciti dall’ufficio, i 35 gradi con il 90% di umidita’ completano il tentativo di farti ammalare!!!
    Ieri notte e’ stato allucinante ragazzi, finestra spalancata e non tirava un filo d’aria!!!
    Ogni 2 ore mi alzavo per andare a strizzare il cuscino!!!!
    Era costantemente inzuppato: mai sudato tanto in vita mia!!!!

    In bocca al lupo for your interview, e se cominci a non capire quello che ti dicono, comincia ad elencargli a memoria la formazione con cui hai vinto quest’anno il fanta!!!
    Dopo che sentiranno Curci, Nesta, Samuel,Zanetti… son 2 le opzioni:
    o ti diranno ‘Sorry, could you repeat please cause we didn’t understand…’ (e cosi’ ti metti in una situazione di parita’ psicologica: anche loro non ti capiscono!!!),
    oppure cominceranno ad esaltarti per la magnifica squadra che hai fatto e il resto del colloquio proseguira’ in scioltezza!!!!!

    Ciao uaglio’.

  4. Morena ha detto:

    Secondo me questi sbalzi di temperatura tra dentro e fuori sono devastanti…bisognerebbe portarsi dietro sempre una giacchetta.
    Riguardo al problema opposto,cioe’ l’inverno,quello che mi ha stupito del Giappone e’ che non ci sono i termosifoni nelle case(quelle moderne ovviamente)e si muore dal freddo con solo il calore della stuffetta…
    In bocca al lupo per il colluquio!

  5. Teo ha detto:

    Grazie ragazzi!
    CREPI! (povero lupo, non mi ha fatto nulla di male..)
    il colloquio non è un gran problema, anche se lo facessero in aramaico antico…

    Vado sento che mi chiedono (sempre se non è in giapponese), io dico ciò che so fare, se va bene ok altrimenti amen! Il lavoro qui a Tokyo non manca e per ora la mia prima preoccupazione è imparare il giapponese. Solo quello mi preoccupa.
    giapponese giapponese giapponese….incubo!

    X Morena:
    I climatizzatori dovrebbe avere tutti la dobbia funzionalità che permette anche di riscaldare, dico bene? Solo che per risparmiare tendono ad usare quelle stufettine.. anche i genitori di Hiromi si affidano alle stufettine elettriche. Oltre la scomodità di averle sempre tra i piedi fa sempre freddo!

  6. wanda ha detto:

    che caldo!! non ce la faremo mai a resistere tutta l’estate qui! w.

  7. Teo ha detto:

    è dura!
    ma alla fine ci abitueremo. Sono solo 2 mesi e poi torna il fresco… forza forza!

  8. Sakumi ha detto:

    Anche qui a Cagliari non si scherza…non si riesce a dormire dal caldo 😦

  9. Morena ha detto:

    Anche dai miei suoceri solo stufe e stufette…io ci stavo sempre appiccicata,sono freddolosa.
    E l’ofuro era sempre congelato…brrr!
    Pero’ adesso che si muore dal caldo mi fa strano parlare del troppo freddo(^_^)!!!

  10. Teo ha detto:

    Si è vero in bagno fa sempre un freddo da morire…
    Ma adesso cosa potremmo dare per un po’ di fresco?!!
    Ci lamentiamo sempre:-)
    Per ora reggo, niente climatizzatore!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...