I butta dentro

Una delle immagini più significative che ci arriva dal sol levante è la puntualità dei suoi treni. Sembra quasi un rito religioso la scrupolosità con cui fanno rispettare gli orari di ogni singolo treno. Oltretutto non sono per nulla facilitati visto che la rete ferroviaria giapponese è tra le più fitte al mondo (forse attualmente non ha paragoni).
A Tokyo, considerando sia le metropolitane che le linee a terra, quasi non si vede lo sfondo bianco della mappa talmente è segnata dalle linee ferroviarie.

Ma come fanno quindi? Per noi risulta impossibile far rispettare gli orari delle tre linee della metropolitana milanese.

Ovviamente l’organizzazione è impeccabile, tutti i meccanismi funzionano a meraviglia utilizzando tecnologie sofisticatissime. Ma come fanno con le resse? Come possono contrastare quegli orari di punta dove le persone si ammucchiano all’impazzata per accaparrarsi un posto in treno e dove risulta assai arduo far chiudere le porte scorrevoli?
In questo caso anche la tecnologia giapponese può far poco.

Quindi?

E si, devo ammettere che ne sanno una più del diavolo (anche se per loro questo essere non esiste eh eh). La soluzione in Giappone c’è sempre. Hanno dei personaggi che sbucano da non si sa dove proprio per gli orari più complicati: sono i famosi…. “butta dentro”, addetti gentilissimi (con i guantini bianchi) che spingono e pressano i passeggeri nei vagoni per permettere ai treni di chiudere le porte e quindi di rispettare perfettamente gli orari di marcia.
Geniali, ma sarei proprio curioso di conoscere la mente perversa che ha pensato a questa soluzione…

I butta dentro

Il punto che mi ha impressionato di più vedendoli in azione, è la totale complicità dei passeggeri. Pensate che ora altre nazioni, tipo la Cina e la Corea, hanno pensato di utilizzare questo sistema. Immaginate se anche noi decidessimo di effettuare qualcosa del genere a Milano o a Roma nelle ore di punta: i “butta dentro” sarebbero i primi a finire schiacciati e calpestati in fondo allo scompartimento!

Leggere QUI per vedere un altro articolo sui treni in Giappone
Ps. Colgo l’occasione per fare tantissimi auguri ai neo sposini Mario e Chiara.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in About Japan e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a I butta dentro

  1. omarameo ha detto:

    A Milano li “buttano dentro”, gli danno na mano di botte e i guantini bianchi glieli infilano su per il ….
    Però ci fossero anche da noi sti omini, oggi non avrei perso il treno per 2 minuti per colpa di quel fottutissimo, bastardo ,impestato, beeep, beeeep, beeeeep di un metrò di merda (e son dovuto arrivare quindi a casa 50 MINUTI DOPO!!!! Alle 20:15. Cazzo, cazzo, cazzo!!!)

  2. Teo ha detto:

    quanto ti capisco Omar…

  3. Pingback: Be Water « Teo… BANZAI!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...